Facilitazione e Leadership, Counseling e Coaching per il Cambiamento

Giocare è la via. Why do we play?

Perchè giochiamo, perchè abbiamo giocato quando siamo bambini, perchè il gioco è importante nella nostra vita?

Mi sto riferendo naturalmente a quei giochi che si fanno insieme, (non virtuali anche se qualche volta interessanti e talvolta momento di sfogo e svago ed incontro ed uscita dalle preoccupazioni quotidiane,  e non sto parlando di sale giochi come purtroppo ce ne sono tante in Italia, con la dipendenza che ne deriva..e questo è uno solo fra i tanti problemi connessi) e che portano ad un reale apprendimento, direi educazione e vera e profonda condivisione.

La risposta a questa domanda è molto profonda, perchè attraverso il gioco:

  • impariamo a relazionarci
  • a creare legami con gli altri
  • si coltiva la nostra immaginazione
  • il nostro cervello si sviluppa
  • impariamo flessibilità e perseveranza
  • diventiamo più intelligenti
  • ci muoviamo (e sappiamo quanto fa bene il movimento)
  • sviluppiamo ottimismo
  • sviluppiamo resilienza
  • sviluppiamo la capacità di affrontare le situazioni

In sintesi con il gioco abbracciamo il mondo e gli altri, come se fosse una necessità, come l’aria che respiriamo, così profondamente radicata nella nostra anima e nella nostra biologia.

Se il bambino non gioca, puo innescare situazioni dannose o negative.

E’ attraverso il gioco, come lo sport, che il bambino impara o meglio…è attraverso il gioco attivo che c’è un collegamento evidente con il successo ed il raggiungimento di obiettivi sani nella vita adulta. Si lega al tema dell’Intelligenza emotiva.

Pensiamo a noi adulti, al nostro mondo, che fondamentalmente è un grande gioco. Le attività del gioco cambiano con noi. Diventano più sociali, o più creative (se va bene..) o comunque  differenti su vari livelli.

Giocare ci energizza, ci lava, ci pulisce e ci rinfresca. Ci fa rimanere giovani.

Ci allarga, ci fa divertire, ci fa divergere, ci fa cambiare, ci fa innovare.

Ci mette in connessione, in forte connessione .

Ci fa essere “Presenti”. La “Presenza” dipende dal gioco e da quanto noi siamo in grado di giocare e di fare connessioni.

Così facendo siamo e saremo in grado di cogliere il futuro che emerge.

Ma la cosa più importante è che il gioco ci farà sorridere alla vita, perchè il  gioco è un contenitore di gioia!

METALOG GENOVA

 

“Nel gioco riveliamo che genere di persone siamo”. Ovidio

 

“Il gioco è l’esultanza del possibile”. M. Buber

 

“L’esperienza è l’insegnante più difficile: prima ti fa l’esame e poi ti spiega la lezione”. O. Wilde

 

 

banner ad
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes